A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
S.S. Lazio 0,515 +2,18%
Aggiungi alla watchlist Aggiungi al portfolio Dati differiti di 15 minuti
Dato del 27 gennaio 2015
IL COMMENTO DELL'ESPERTO

a cura dell'Ufficio Studi di Teleborsa

Chiusura del 27 gennaio

Vigoroso rialzo per S.S. Lazio, che archivia la sessione in forte guadagno, sopravanzando i valori precedenti del 2,18%.
L'Apertura è stata in linea con la chiusura della sessione precedente, con rafforzamento intervenuto nel corso della giornata.
La tendenza ad una settimana di S.S. Lazio è più fiacca rispetto all'andamento dell'indice di riferimento. Tale cedimento potrebbe innescare opportunità di vendita del titolo da parte del mercato.

Analisi di Status e trend

Tecnicamente, S.S. Lazio è in una fase di rafforzamento con area di resistenza vista a 0,5246, mentre il supporto più immediato si intravede a 0,4959. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all'insegna del toro con resistenza vista a quota 0,5533.

Analisi del rischio

Il trend di S.S. Lazio appare piuttosto stabile nell'ultimo periodo, con un livello di volatilità giornaliera decisamente contenuto a 2,162. I volumi giornalieri pari a 606.190, risultano superiori alla media mobile dei volumi ad un mese fissata a 73.624, situazione che invoglia ad un'operatività di medio periodo per l'interesse mostrato da parte degli investitori.

IL GRAFICO ANALITICO
GLI INDICATORI
  • 0,5246Resistenza 1
  • 0,5533Resistenza 2
  • 0,515Prezzo di chiusura
  • 0,4959Supporto 1
  • 0,4767Supporto 2
  • 2,1621Volatilità (giornaliera)
  • 5,0297Value at Risk
  • +3,49%Rendimento (settimana)
  • +5,23%FTSE Italia Small Cap (settimanale)
  • -3,08%Rendimento (anno)
AVVISO

Le informazioni, in quanto frutto di stime e giudizi espressi al momento in cui vengono analizzate, possono essere soggette a cambiamenti e modifiche senza preavviso.
Qualsiasi decisione d'investimento presa sulla base delle presenti informazioni è di esclusiva responsabilità dell'utente del sito.
Tali informazioni non sono pertanto da intendersi in nessun modo come una sollecitazione al pubblico risparmio o all'investimento.