Pubblicato il 13/07/15 in Finanza | Fonte: Teleborsa

Piazza Affari festeggia l'accordo tra Grecia e creditori

(Teleborsa) - L'accordo tra la Grecia e i creditori favorisce Piazza Affari e alle altre principali Borse del Vecchio Continente, tutte in forte rialzo a metà giornata.

Va comunque rilevato che i listini avevano iniziato a scommettere sull'happy end della crisi ellenica già sul finire della scorsa ottava, come confermato anche dal rally di venerdì.

Tra l'altro la partita non è ancora definitivamente chiusa: il piano pattuito nella notte dovrà essere approvato dal Parlamento ellenico entro mercoledì e non è esclusa una crisi del Governo Tsipras.

L'attenzione degli investitori resta dunque concentrata sulla Grecia, vista anche l'assenza di dati macroeconomici rilevanti.

Sul valutario, l'Euro / Dollaro USA sembra aver optato per la cautela dal momento che scambia con un calo dello 0,66%.

Tra le commodities, lieve calo dell'oro, che scende a 1.157,1 dollari l'oncia, mentre il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) lascia sul parterre lo 0,78% viaggiando a 52,33 dollari per barile in attesa dell'accordo sul nucleare in Iran, che sembra tutt'altro che prossimo.

In forte ridimensionamento, invece, lo Spread tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco. Il differenziale è ora a quota 122 punti base, mentre il rendimento del BTP decennale si posiziona al 2,15%. Da rilevare l'ottimo esito delle aste di BTP che hanno visto un ridimensionamento degli yield.

Tra le principali Borse europee, Francoforte avanza dell'1,32%, Londra dello 0,80%, Parigi del 2,05%.

In corsa anche Piazza Affari dopo un esordio volatile, con il FTSE MIB che avanza dell'1,26% a 23.242 punti, proseguendo la serie positiva iniziata mercoledì scorso.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, exploit di Saipem che continua a recuperare terreno dopo il tracollo della scorsa settimana dovuto alla cancellazione di un contratto da parte di Gazprom e da una serie di downgrade.

Su di giri Salvatore Ferragamo in scia ad una doppia promozione degli analisti. La maison sta trainando anche Tod's, che vanta un incremento del 2,80%.

Ottima Fiat Chrysler Automobiles.

Tutte positive le banche.

Teleborsa