Pubblicato il 03/08/15 in Finanza | Fonte: Teleborsa

Stati Uniti, il manifatturiero resta sulle montagne russe

(Teleborsa) - Si espande ancora, ma con un'intensità minore, l'attività manifatturiera americana, che segna il passo nel mese di luglio.

Secondo l'ISM - Insitute for Supply Management, l'indice ISM dei direttori acquisto del settore manifatturiero si è attestato a 52,7 punti dai 53,5 di giugno. Il dato, che risulta peggiore delle attese del mercato di 53,5 punti, resta comunque oltre la soglia di 50, che fa da spartiacque tra espansione e contrazione dell'attività. L'indicatore viene usato per valutare lo stato di salute del settore manifatturiero statunitense.

Fra le varie componenti dell'indice, quello sui nuovi ordini si è rafforzato a 56,5 da 56, mentre quello sull'occupazione ha frenato a 52,7 da 55,5. Anche la componente relativa ai prezzi frena a 44 da 49,5 e risulta sotto il 49,5 del consensus.

Resta qualche contraddizione nel settore industriale, a conferma che la ripresa non è forte e stabile ovunque. Infatti, l'altro dato del PMI manifatturiero pubblicato da Markit si è attestato infatti a 53,8 punti, confermando la stima flash e restando sul livello del mese di giugno. Anche le attese indicavano una conferma della stima preliminare.


Teleborsa