Pubblicato il 13/08/15 in Finanza | Fonte: Teleborsa

Il debito pubblico cala a giugno ma resta sui livelli record

(Teleborsa) - Il debito pubblico italiano registra un lieve miglioramento, ma resta comunque sui livelli record toccati lo scorso mese.

Secondo quanto emerge dal bollettino della Banca d'Italia, nel mese di giugno, il debito pubblico è sceso di 14,6 miliardi, a 2.203,6 miliardi dopo aver superato quota 2.200 miliardi a maggio.

Da Via Nazionale spiegano che "la diminuzione è stata sostanzialmente uguale all'avanzo di cassa del mese (14,5 miliardi)".

Le disponibilità liquide del Tesoro sono rimaste invariate: 100,9 miliardi, contro i 105,3 miliardi di giugno del 2014.

Nel complesso, spiega la Banca d'Italia, "la rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione, il lieve apprezzamento dell'euro e gli scarti di emissione hanno diminuito il debito per 0,1 miliardi".

Sempre a giugno, il debito delle amministrazioni centrali è diminuito di 12,1 miliardi, quello delle amministrazioni locali di 2,4 miliardi, mentre il debito degli enti di previdenza è rimasto sostanzialmente invariato.

Nei primi sei mesi dell'anno, il debito pubblico è aumentato di 68,7 miliardi a 2.203 miliardi.

Teleborsa