Intesa Sanpaolo +0,63% 2,868

  • Dati differiti di 15 minuti
  • Dato del 20 ottobre 2017 17.37

Il commento dell'esperto

a cura dell'Ufficio Studi di Teleborsa

Chiusura del 20 ottobre

Piccolo passo in avanti per il colosso creditizio, che porta a casa un misero +0,63%.
L'apertura è stata in linea con la chiusura della sessione precedente, con rafforzamento intervenuto nel corso della giornata.
Su base settimanale, il trend del titolo è più solido rispetto a quello del FTSE MIB. Al momento, quindi, l'appeal degli investitori è rivolto con più decisione a Intesa Sanpaolo rispetto all'indice di riferimento.

Analisi di Status e trend

Lo scenario di medio periodo dell'istituto di credito nato dalla fusione tra Sanpaolo IMI e Banca Intesa ratifica la tendenza negativa della curva. Tuttavia l'analisi del grafico a breve evidenzia un allentamento della fase ribassista propedeutico ad un innalzamento verso la prima area di resistenza vista a 2,882. Supporto a 2,852. Eventuali elementi positivi sostengono il raggiungimento di un nuovo top visto in area 2,912.

Analisi del rischio

Sotto controllo l'andamento di Intesa Sanpaolo.
I volumi giornalieri pari a 73.397.536, infatti, risultano essere inferiori alla media mobile dei volumi ad un mese fissata a 78.291.114, mentre lo scostamento tra i prezzi del titolo è poco ampio, con la volatilità giornaliera che assume un valore pari a 1,613.

Il grafico analitico

Gli indicatori

  • 2,882Resistenza 1
  • 2,912Resistenza 2
  • 2,868Prezzo di chiusura
  • 2,852Supporto 1
  • 2,836Supporto 2
  • 1,613Volatilità (giornaliera)
  • 3,752Value at Risk
  • -0,28%Rendimento (settimana)
  • -1,18%FTSE MIB (settimanale)
  • +37,68%Rendimento (anno)
AVVISO
Le informazioni, in quanto frutto di stime e giudizi espressi al momento in cui vengono analizzate, possono essere soggette a cambiamenti e modifiche senza preavviso.
Qualsiasi decisione d'investimento presa sulla base delle presenti informazioni è di esclusiva responsabilità dell'utente del sito.
Tali informazioni non sono pertanto da intendersi in nessun modo come una sollecitazione al pubblico risparmio o all'investimento.
Teleborsa