Banca Generali -0,55% 39,92

  • Dati differiti di 15 minuti
  • Dato del 24 luglio 2024

Il commento

a cura dell'Ufficio Studi di Teleborsa

Chiusura del 24 luglio

Giornata incolore per il gruppo bancario, che chiude la giornata del 24 luglio con una variazione percentuale negativa dello 0,55% rispetto alla seduta precedente.
Inizio di giornata sottotono per il titolo che ha segnato un primo prezzo a 40 Euro, sopra il livello inferiore di ieri, per poi perdere forza nell'arco della riunione.
Il confronto del titolo con il FTSE Italia All-Share, su base settimanale, mostra la maggiore forza relativa di Banca Generali rispetto all'indice, evidenziando la concreta appetibilità del titolo da parte dei compratori.

Analisi di Status e trend

Le implicazioni di breve periodo della banca triestina sottolineano l'evoluzione della fase positiva al test dell'area di resistenza a 40,45. Possibile una discesa fino al bottom 39,07. Ci si attende un rafforzamento della curva al test di nuovi target a 41,83.

Analisi del rischio

Gli investitori istituzionali non si dimostrano fortemente interessati a Banca Generali visto che i volumi intraday pari a 147.664 risultano essere inferiori alla media mobile dei volumi ad un mese, mentre il livello di rischio appare contenuto, con la volatilità giornaliera pari a 1,074, indicativa di una direzionalità alquanto stabile del titolo.

Il grafico analitico

Gli indicatori

  • 40,45Resistenza 1
  • 41,83Resistenza 2
  • 39,92Prezzo di chiusura
  • 39,07Supporto 1
  • 38,23Supporto 2
  • 1,074Volatilità (giornaliera)
  • 2,498Value at Risk
  • +3,03%Rendimento (settimana)
  • +0,67%FTSE Italia All-Share (settimanale)
  • +22,49%Rendimento (anno)
AVVISO
Le informazioni, in quanto frutto di stime e giudizi espressi al momento in cui vengono analizzate, possono essere soggette a cambiamenti e modifiche senza preavviso.
Qualsiasi decisione d'investimento presa sulla base delle presenti informazioni è di esclusiva responsabilità dell'utente del sito.
Tali informazioni non sono pertanto da intendersi in nessun modo come una sollecitazione al pubblico risparmio o all'investimento.
Teleborsa