Ratti +0,87% 3,47

  • Dati differiti di 15 minuti
  • Dato del 25 gennaio 2022 17.35

Il commento

a cura dell'Ufficio Studi di Teleborsa

Chiusura del 25 gennaio

Piccolo passo in avanti per la big italiana del tessile, che porta a casa un timido +0,87%.
L'apertura è stata in linea con la chiusura della sessione precedente, con mantenimento dei livelli per l'intero arco della giornata.
Il confronto del titolo con il FTSE Italia All-Share, su base settimanale, mostra la maggiore forza relativa di Ratti rispetto all'indice, evidenziando la concreta appetibilità del titolo da parte dei compratori.

Analisi di Status e trend

Analizzando lo scenario del produttore di tessuti si evidenzia un ampliamento della fase ribassista al test del supporto 3,383. Prima resistenza a 3,503. Le attese sono per un prolungamento della linea negativa verso nuovi minimi a 3,327.

Analisi del rischio

Mani forti non stanno operando su Ratti visto che i volumi giornalieri pari a 2.719 risultano essere inferiori alla media mobile dei volumi ad un mese fissata a 8.781. Il rischio d'investimento risulta piuttosto contenuto alla luce del basso livello della volatilità intraday pari a 1,39, che sta ad indicare un trend alquanto stabile del titolo. Si delinea uno scenario particolarmente indicato per quegli investitori che desiderano ottenere dei profitti anche non troppo elevati, senza però incorrere in un elevato rischio di perdita.

Il grafico analitico

Gli indicatori

  • 3,503Resistenza 1
  • 3,623Resistenza 2
  • 3,44Prezzo di chiusura
  • 3,383Supporto 1
  • 3,327Supporto 2
  • 1,39Volatilità (giornaliera)
  • 3,234Value at Risk
  • -0,86%Rendimento (settimana)
  • -6,23%FTSE Italia All-Share (settimanale)
  • -9,23%Rendimento (anno)
AVVISO
Le informazioni, in quanto frutto di stime e giudizi espressi al momento in cui vengono analizzate, possono essere soggette a cambiamenti e modifiche senza preavviso.
Qualsiasi decisione d'investimento presa sulla base delle presenti informazioni è di esclusiva responsabilità dell'utente del sito.
Tali informazioni non sono pertanto da intendersi in nessun modo come una sollecitazione al pubblico risparmio o all'investimento.
Teleborsa